Volo Economici Bologna

Aeroporto di partenza mancante
Non abbiamo trovato la città o l'aeroporto
Aeroporto di arrivo mancante
Seleziona un aeroporto diverso di arrivo
Non abbiamo trovato la città o l'aeroporto
Data di partenza mancante
Data ritorno mancante
1 Adulti
 
12+ anni
0 Bambini
 
2-12 anni
0 Neonati
 
<2 anni
Aeroporto di partenza mancante
Non abbiamo trovato la città o l'aeroporto
Aeroporto di arrivo mancante
Seleziona un aeroporto diverso di arrivo
Non abbiamo trovato la città o l'aeroporto
Data di partenza mancante
Data ritorno mancante
1 Passeggero
Seleziona passeggeri
1
Adulti
12+ anni
+
-
0
Bambini
2-12 anni
+
-
0
Neonati
<2 anni
+
-
Continua

Servizi disponibili

Check-In Automatico

Ricevi le carte di imbarco via E-Mail

Assicurazione Viaggi

Per tutta la durata della tua vacanza

Assistenza in italiano

Per ogni problema legato al tuo viaggio

Rotte esclusive

E combinazioni in tutto il mondo

Voli più economici da Trapani

Voli Low Cost Bologna

Bologna è una città italiana con una storia millenaria, che risale all'epoca etrusca e romana. Ecco una breve panoramica della storia di Bologna:

Epoca etrusca: Bologna fu fondata dai popoli etruschi intorno al VI secolo a.C. e fu chiamata Felsina.

Epoca romana: nel III secolo a.C., i romani conquistarono la città e la ribattezzarono Bononia. Durante il periodo romano, Bologna divenne un importante centro commerciale e fu attraversata dalla Via Emilia, che collegava Rimini a Piacenza.

Medioevo: nel V secolo d.C., Bologna fu invasa dai barbari e subì diverse dominazioni tra cui quella dei longobardi. Nel XII secolo, la città si sviluppò come un importante centro universitario, grazie alla creazione della prima università d'Europa, che attirò studenti da tutta Europa. Nel XIII secolo, Bologna divenne una città libera e si unì alla Lega Lombarda contro l'imperatore Federico II.

Rinascimento: nel XV secolo, Bologna entrò a far parte dei domini dei Bentivoglio, che ne fecero uno dei principali centri artistici e culturali dell'Italia del Rinascimento. Durante questo periodo, furono costruiti numerosi edifici pubblici e privati, tra cui il Palazzo Comunale e la Basilica di San Petronio.

Età moderna: nel XVIII secolo, Bologna fu conquistata dai francesi e fu incorporata nella Repubblica Cispadana. Successivamente, fu annessa al Regno di Sardegna e, nel 1860, divenne parte del Regno d'Italia.

Età contemporanea: durante la Seconda Guerra Mondiale, Bologna subì diversi bombardamenti che causarono la morte di molte persone e la distruzione di numerosi edifici storici. Dopo la guerra, la città si riprese e si sviluppò come un importante centro industriale e culturale, diventando una delle città più dinamiche dell'Italia moderna.

Da vedere Bologna

Bologna è una città ricca di storia, cultura e arte. Ecco alcuni dei luoghi che non dovresti perdere se visiti la città:

Piazza Maggiore: la piazza principale di Bologna, circondata da edifici storici come il Palazzo Comunale, la Basilica di San Petronio e il Palazzo dei Notai.

Due Torri: le famose torri di Bologna, simbolo della città, che risalgono al XII secolo. Si può salire sulla Torre degli Asinelli, la più alta delle due, per godere di una vista panoramica sulla città.

Quadrilatero: un quartiere storico di Bologna, famoso per i suoi mercati, le botteghe artigiane e le trattorie dove si possono gustare i piatti tipici della cucina bolognese.

Basilica di San Petronio: una delle chiese più importanti di Bologna, situata sulla Piazza Maggiore. La chiesa presenta una facciata in stile gotico e una grande navata interna con numerose opere d'arte.

Archiginnasio di Bologna: l'antica sede dell'Università di Bologna, risalente al XVI secolo. L'edificio ospita la famosa Aula Magna e la Sala dello Stabat Mater, decorate con affreschi e sculture.

Pinacoteca Nazionale di Bologna: un museo d'arte che ospita una vasta collezione di opere d'arte, tra cui dipinti di artisti come Raffaello, Tiziano, Guido Reni e altri.

Cattedrale di San Pietro: una chiesa in stile romanico, situata nel cuore del centro storico di Bologna, che ospita una serie di opere d'arte e affreschi.

Museo della Storia di Bologna: un museo interattivo che racconta la storia della città di Bologna, dalla preistoria ai giorni nostri.

Giardini Margherita: il principale parco pubblico di Bologna, ideale per una passeggiata o per un picnic all'aperto.

Santuario di San Luca: una chiesa situata sulla collina di San Luca, che domina la città di Bologna. Si può raggiungere la chiesa attraverso un lungo portico di 3,8 km, che parte dalle porte della città e offre una vista panoramica mozzafiato sulla città.

Piatti tipici Bologna

La cucina bolognese è famosa in tutto il mondo per i suoi piatti ricchi e gustosi. Ecco alcuni dei piatti tipici che dovresti assolutamente provare se visiti Bologna:

Tagliatelle al ragù: una delle pietanze più famose della cucina bolognese, le tagliatelle al ragù sono una pasta lunga condita con una salsa a base di carne, pomodoro, vino rosso e spezie.

Lasagne alla bolognese: un altro piatto di pasta tipico della cucina bolognese, le lasagne alla bolognese sono preparate con strati di pasta all'uovo, ragù di carne, besciamella e Parmigiano Reggiano.

Tortellini in brodo: piccoli ravioli ripieni di carne e formaggio, serviti in un brodo di carne o di pollo caldo.

Fettuccine alla boscaiola: una pasta lunga condita con funghi porcini, salsiccia e panna.

Bollito misto: un piatto di carne a base di carne di manzo, pollo, lingua, cotechino e verdure bollite, servite con salse a base di senape e salsa verde.

Mortadella: un insaccato tipico della regione Emilia-Romagna, simile al salame ma più morbido e delicato, spesso servito tagliato a fette sottili come antipasto.

Crescentine: un pane tipico della cucina bolognese, simile a una focaccia ma più spessa e morbida, spesso servita accompagnata da affettati, formaggi e sottaceti.

Zuppa inglese: un dolce a base di pan di Spagna, crema pasticciera, cioccolato e liquore, spesso servito in porzioni individuali.

Amaretti di Bologna: biscotti secchi e croccanti a base di mandorle e zucchero, tipici della cucina bolognese.

Sangiovese: un vino rosso a base di uve Sangiovese, coltivate nella regione dell'Emilia-Romagna e spesso abbinato ai piatti della cucina bolognese.